L'approdo in IMO Italia è il naturale compimento di un processo, che mi ha visto per diversi anni studiare e ricercare una via europea ai miglioramenti organizzativi. Un punto di svolta è stata la mia partecipazione nel 2000 al progetto di ricerca-azione promosso da Erica Rizziato del CNR, per identificare approcci innovativi allo sviluppo organizzativo e alla motivazione delle persone.

Per dare un seguito operativo a questa esperienza viene costituita l'Associazione Motiva, di cui entro a fare parte, iniziando la collaborazione, tra gli altri, con il Prof. Francesco Novara, responsabile per 30 anni del centro di Psicologia Olivetti, John Luijten e il Prof.Bekman dell'istituto NPI, poi promotore di IMO International. Con l'Associazione Motiva concorro a progettare e realizzare in Sicilia il primo processo di sviluppo locale, che sperimenta, insieme con un Gruppo di Azione Locale (GAL), con un'Agenzia di sviluppo e diverse amministrazioni, il nuovo approccio metodologico della “leadership orizzontale”, per uno sviluppo partecipato e duraturo dei territori. Il progetto ha portato a importati risultati in termini economici e di competenze ed è stato proposto come buona pratica al Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale nell’ambito della realizzazione del “Catalogo nazionale delle Buone pratiche del Fondo Sociale Europeo e dei Programmi ed Iniziative Comunitarie realizzate in Italia 2000-2006”.

Il successo umano e professionale di questa esperienza porterà molti dei protagonisti, me compreso, a sperimentare ulteriormente con CNR-IRCRES e con IMO Italia, la metodologia della leadership orizzontare in contesti complessi e di area vasta, lavorando per un triennio, insieme a quattro GAL, due agenzie di sviluppo, tanti imprenditori, ad un piano di sviluppo territoriale botton up. E' questo un ambito di lavoro e di ricerca tutt'ora vitale al quale IMO potrà continuare a dare impulso e concreti contributi.

Ho studiato Filosofia e Scienze Politiche nelle Università di Palermo e Roma, mi sono specializzato in scienze socio-economiche presso l'Istituto di Scienze Amministrative e Socio-economiche (I.S.A.S) di Palermo.

Ho pubblicazioni nel settore dei beni culturali ed in ambito socio-politico. Abito estate e inverno in una casa di campagna con giardino, agrumeto ed orto, di cui mi occupo personalmente.

Roberto Caggia