Erica Rizziato: Etica dello sviluppo organizzativo e senso del lavoro

Verso la definizione di un approccio europeo

2010, Franco Angeli, ISBN 9788856810967

Il libro racconta un progetto di ricerca, avviato nel 2001 nell’ambito dell’Istituto Ceris CNR, volto ad identificare approcci efficaci allo sviluppo organizzativo che favorisca processi etici di sviluppo socio-economico, in sintonia con la cultura europea. Il progetto si è svolto in modo esplorativo, coinvolgendo a mano a mano figure significative per lo svolgersi delle fasi previste, ispirandosi alla metodologia della ricerca azione. Particolarmente prezioso è stato fin dall’inizio il contributo di Francesco Novara, esperto internazionale di ergonomia delle organizzazioni e pioniere della psicologia del lavoro in Italia.
L’approccio elaborato si è ispirato alle esperienze di Adriano Olivetti in Italia e di B.C.J. Lievegoed in Olanda e muove dalla visione dell’uomo e dell’organizzazione come due realtà in continua evoluzione sinergica, dove l’individuo diventa elemento integratore dell’organizzazione e non una delle variabili da trasformare.
Il principio guida dello sviluppo sarà il miglioramento delle esigenze del cliente, scopo dell’esistenza dell’organizzazione. Lo sviluppo avverrà in modo sperimentale e si creeranno delle comunità a vari livelli caratterizzate dal fatto che gli individui acquisiranno consapevolezza per il proprio sviluppo del valore dell’appartenere ad un gruppo di lavoro e dell’utilità sociale dell’azione collettiva; essi lavoreranno secondo una visione di leadership orizzontale, trasversale alle funzioni. Si potranno così generare forme di sviluppo rendendo gli individui attori del cambiamento delle organizzazioni che contribuiscono quotidianamente a creare. In tal senso si ritiene di poter lavorare concretamente nella direzione di un’etica dello sviluppo organizzativo