L’emergenza che stiamo vivendo ci spinge a ripensare i pilastri delle nostre convivenze sociali e organizzative. Serve sviluppare visioni e soprattutto prassi sistemiche che connettano ambiente, economia, salute e senso del lavoro.
Sono temi da tempo al centro della comunità IMO International che il 30 marzo si è incontrata per la prima volta in modo virtuale tramite la piattaforma zoom. Hanno preso parte 60 consulenti di 10 paesi: un incontro emozionante, per la prima volta non in presenza, vista l’impossibilità, causa virus, di tenere la consueta conferenza annuale, in cui ci si aggiorna sulle pratiche di leadership orizzontale, sviluppo organizzativo sostenibile e organizzazioni integrate.
Malgrado le limitazioni di un incontro virtuale, l’impulso comune è emerso nelle parole di chi si è espresso per i vari paesi, rinnovando il valore di essere nello stesso percorso per far crescere gli individui CON le organizzazioni, generando forme di ecologia sociale.
In ogni paese si è creata una rete di organizzazioni per scambiare pratiche concrete di leadership orizzontale. In Italia l’evento con i nostri clienti, previsto per il 6 marzo e poi cancellato, verrà proposto appena possibile, speriamo a giugno. Sarà aperto anche a chi ha interesse a incontrare per la prima volta questo approccio ascoltandone gli effetti in alcuni casi pratici.