L’adesione ad Imo rappresenta un quid pluris al lungo percorso professionale di Direttore e Responsabile di Piano del Gal Sicani.

Il mio rapporto con IMO Italia nasce a seguito delle sperimentazioni della metodologia per la leadership orizzontale e le organizzazioni integrate di cui ho potuto verificare i positivi esiti in un progetto di Cooperazione tra 4 GAL in Sicilia nel 2014. La metodologia, mediante l’approccio sperimentale per processi e l’approccio partecipato e co-creativo, ci ha consentito di creare una visione condivisa sul territorio e nuove modalità relazionali e competenze, che ci hanno aiutato nell’istituzione del Distretto Rurale di Qualità dei Sicani.  Nell’attuale programmazione i percorsi turistici (ciclovie, percorsi relazionali, ippovie, strade del gusto), con il continuo utilizzo della metodologia della leadership orizzontale, ci stanno consentendo di costruire dei tasselli/percorsi comunali efficaci, con una incessante attività di coinvolgimento di nuovo capitale umano. Si è innescato in tal modo un processo di “contaminazione” culturale e sociale che ha richiamato l’attenzione dei portatori di interesse locali pubblici e privati e permesso la condivisione della visione strategica identitaria comune, facilitando forme aggregative di sviluppo locale e organizzativo sempre più vaste, facendo da apripista e da esempio per una nuova tipologia di sistema distrettuale.

Responsabile e coordinatore in numerosi progetti di cooperazione, anche transfrontaliera. Esperto in sviluppo locale e  in progettazione europea, che mi vede titolare di uno studio di progettazione ben strutturato e solido.  Ho collaborato con l’Università di Palermo, quale progettista e tecnico  di progetti integrati volti alla  conservazione della biodiversità e delle risorse genetiche in agricoltura.

Nel mio percorso formativo una laurea magistrale in scienze agrarie e forestali e master e corsi di specializzazione relativi allo sviluppo locale.

Angelo Palamenghi